23 settembre 2007

Dedicato a te


Giocare coi pensieri,
sentirti accanto a me,
sfiorarti le labbra con un bacio.

Guardare la luna
e credere che anche tu lo faccia,
osservare le nuvole e trovare
come in un gico di bimbo,
il tuo viso tra le forme.

Pensare a noi, alla nostra storia,
che poi, forse, una storia non è
ma crederci fino in fondo,
fino a che il cuore
non mi fa male.

Sperare in un tuo gesto,
in uno sguardo,
in una carezza.

E rinchiudermi nel silenzio
del mio amore per te,
cercando di ascoltare quella musica leggera
quella che mi ricorda te.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Io ero, sono, sarò: quando il tumore NON ti rende meno donna

Facile finché non ti sfiora. Facile anche non pensarci finché va tutto bene. Eppure il tumore , che a definirlo cancro in effetti fa pi...