L'ananas brucia i grassi? Assolutamente no. O meglio, ecco la verità su alcune bufale alimentari



Diete e alimentazione: un'accoppiata troppo spesso dispersiva e poco chiara. Soprattutto per una serie di luoghi comuni infiniti... e di super bufale.

Per esempio quella sull'Ananas che brucia i grassi. Non è precisa come specifica del frutto: in realtà contiene bromelina solo nel gambo (quello spesso eliminato), che permette di ridurre i grassi nel corpo. Per il resto, aiuta semplicemente a digerire le proteine.

Il latte fa male? Nemmeno questo è corretto: secondo l'Associazione Italiana Ricerca sul Cancro, il latte di mucca, capra, o pecora non comporta grossi rischi per la salute. [Ricerche effettuate negli anni passati mostrano che un apporto elevato di calcio (contenuto nei prodotti caseari) ha un effetto protettivo nei confronti dei tumori del colon. Eliminare latte e latticini dalla dieta non è necessario se se ne fa un consumo moderato. È però importante tenere d’occhio l’apporto di calcio che è presente anche in alimenti vegetali ricchi di questo minerale (per esempio semi di sesamo, di lino, cavoli, spinaci, arance, legumi e mandorle). Per quel che riguarda i bambini, il latte materno è da preferire fino allo svezzamento. Latte e formaggi fanno parte della dieta sana se consumati con moderazione (anche perché i formaggi sono grassi e calorici), ricordando che latte di mandorle o di riso o succhi di frutta, secondo il gradimento del bambino, possono sostituirli.]

Stesso discorso per la carne: la Coldiretti specifica che non esiste nessuno studio condotto che proverebbe una cosa simile. In realtà ci sarebbero dei benefici al corpo.

Che le banane siano piene di potassio non è del tutto errato, ma sappiate che non sono il frutto che ne contiene di più. Ci sono prima gli spinaci crudi, la rucola, i kiwi, i cavolini. Hanno sicuramente un contenuto calorico ulteriore.

Sempre di contenuto calorico si parla riguardo allo zucchero di canna: non è meno di quello bianco. Contiene solo più vitamine e minerali ma non è meno calorico rispetto all'altro.

Però attenzione a eliminare tutti i grassi dalla dieta: sono essenziali per il corretto funzionamento del corpo: bisogna dosarli nel modo corretto.

Una delle curiosità riguarda il Kamut. Che tutti definiscono come cereale antico: in realtà questo termine si riferisce a un marchio commerciale americano. Il cereale è il grano Khorasan, coltivato anche in Italia e ha delle caratteristiche simile al farro e al grano duro.

Siete dei sostenitori accaniti delle bacche di Goji? Non fatevi illusioni: non vi allungheranno la vita, non preverranno l'invecchiamento e le malattie cardiovascolari. Almeno è quanto dichiarato dall'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) non ha approvato nessuna di queste cose in assenza di prove scientifiche adeguate.

In ultimo ma non per importanza, mettetevi il cuore in pace: potete mangiare pasta, riso e pane anche alla sera. Sono ricchi di carboidrati complessi che forniscono al nostro corpo l'energia e dovrebbero costituire circa il 60% delle calorie quotidiane. L'importante è non esagerare come sempre.


Commenti

Post popolari in questo blog

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Malattie autoimmuni: la Tiroidite di Hashimoto ha un rischio di 5 volte superiore, di sviluppare una seconda malattia autoimmune

30 anni di gift: e Facebook li inserisce nei commenti