Quelle giornate un po' così


A volte le giornate sembrano non passare mai, guardi il cielo attraverso la finestra di un ufficio e ti accorgi che, stranamente, c’è uno splendido sole. Un aereo passa in alto lassù e tu vorresti volare come lui, andare via lontano… che poi via lontano chissà dove e chissà perché…
Ma il sogno è perennemente quello di scappare da tutti e da se stessi in queste giornate cosi… e una musica mielosa fa eco nelle orecchie: note di chitarra si fondono coi pensieri. Un accordo dopo l’altro, proprio come un ricordo dopo l’altro, scandiscono i minuti, apparentemente trascorsi dietro un lavoro che non riesci proprio a terminare.

E ritorni a guardare fuori dalla finestra con la mente per nulla sgombra… ma piena di se e di mah, di boh e di perché, di risate sottili e di lacrime amare. Tutto insieme, un vortice come quelle volte in cui non riesci a mettere un numero dietro l’altro, quando 2+2 nonostante le certezze, non da 4.
Così, da un momento all’altro vorresti che il mondo intorno non esistesse, vorresti essere nel tuo bozzolo a crogiolarti dietro alla tua immensa malinconia, avvolta nella stupidità che ti segna per un nonnulla. Vorresti, forse, per un attimo non essere tu, ma qualsiasi altra persona che ti appare felice; perché felice infondo, in queste giornate, proprio non ti ci senti.

Il vuoto stringe più forte di un abbraccio talvolta….
Sei li, in quello stato un po’ così, dove non hai voglia di sorridere né di piangere, dove non hai voce per urlare e forse sai che non ne varrebbe la pena, dove vorresti avere una coccola in più ma sai che non arriverà perché il tuo guscio è così duro da non sentirla. Chiudi gli occhi e ripensi al colore di quel cielo che hai fissato a vuoto fino ad ora, ma dentro senti freddo, tanto freddo, troppo freddo… e sai cosa vorresti per rimediare a quei brividi ma il muro di dubbi non è così facile da tirare giù con poche forze…e ti senti impotente anche verso te stessa.
Un altro aereo passa lassù dove ti sembra di trovare una via di fuga…. Provi a riprendere anche questo con la mente e con il cuore… forse prima o poi riuscirai a salirci….

Commenti

Post popolari in questo blog

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Malattie autoimmuni: la Tiroidite di Hashimoto ha un rischio di 5 volte superiore, di sviluppare una seconda malattia autoimmune

30 anni di gift: e Facebook li inserisce nei commenti