Nostalgia


Voglio chiudere gli occhi. Voglio poterti pensare solo come piace a me. 

Voglio poter sentire il tuo profumo nascosto dietro l'ombra delle mie ciglia. Così. Ti ricordi? 

Ma sai che non importa se non ricordi, sei vivo in me. E non importa di te.

Voglio chiudere gli occhi, voglio il silenzio. Voglio quel brivido lungo la schiena solo a guardare la tua pelle. 

Voglio sognare. Si. Immaginare te con me, dipingere un quadro tra i girasoli e noi due. E dare pennellate di mare sul fondo, quell'azzurro che si fonde con il cielo...

Voglio chiudere gli occhi. E ascoltare la tua voce. I tuoi racconti, le tue elucubrazioni, le tue speranze. E voglio sentir suonare il pianoforte di sottofondo, un tasto dietro l'altro, una nota dietro l'altra. 

Voglio poter ricordare senza piangere, la mia vita. E quel lungo tratto insieme a te..

Voglio poter dire Addio senza guardarti in quegli occhi senza fine, senza riprendere la chiave buttata in quel mondo cosi chiuso e perso in te. Nel tuo mondo.

E dirlo soprattutto a me quell'addio che va e viene come le intemperie del viaggio. E dirti che ti odio, che non ti voglio più, che tu stai bene senza di me nell'armadio delle tue mille maschere...

Voglio poter chiudere gli occhi e allontanare la mia malinconia, perdemri

Vorrei poter ridere, di cuore, come si faceva allora. 

Voglio poter chiudere gli occhi....

Commenti

Post popolari in questo blog

Charlie finalmente morirà (e no, non è stato anche figlio tuo): quando il silenzio non c'è

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Cosa colpisce la tiroide? Ecco gli organi bersagliati quando non funziona bene