23 settembre 2010

Nostalgia


Voglio chiudere gli occhi. Voglio poterti pensare solo come piace a me. 

Voglio poter sentire il tuo profumo nascosto dietro l'ombra delle mie ciglia. Così. Ti ricordi? 

Ma sai che non importa se non ricordi, sei vivo in me. E non importa di te.

Voglio chiudere gli occhi, voglio il silenzio. Voglio quel brivido lungo la schiena solo a guardare la tua pelle. 

Voglio sognare. Si. Immaginare te con me, dipingere un quadro tra i girasoli e noi due. E dare pennellate di mare sul fondo, quell'azzurro che si fonde con il cielo...

Voglio chiudere gli occhi. E ascoltare la tua voce. I tuoi racconti, le tue elucubrazioni, le tue speranze. E voglio sentir suonare il pianoforte di sottofondo, un tasto dietro l'altro, una nota dietro l'altra. 

Voglio poter ricordare senza piangere, la mia vita. E quel lungo tratto insieme a te..

Voglio poter dire Addio senza guardarti in quegli occhi senza fine, senza riprendere la chiave buttata in quel mondo cosi chiuso e perso in te. Nel tuo mondo.

E dirlo soprattutto a me quell'addio che va e viene come le intemperie del viaggio. E dirti che ti odio, che non ti voglio più, che tu stai bene senza di me nell'armadio delle tue mille maschere...

Voglio poter chiudere gli occhi e allontanare la mia malinconia, perdemri

Vorrei poter ridere, di cuore, come si faceva allora. 

Voglio poter chiudere gli occhi....

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Io ero, sono, sarò: quando il tumore NON ti rende meno donna

Facile finché non ti sfiora. Facile anche non pensarci finché va tutto bene. Eppure il tumore , che a definirlo cancro in effetti fa pi...