Punto della situazione


Sono decisamente stanca. Sarà la primavera, saranno gli acciacchi non proprio felici della mia ormai non-salute da vecchietta, ma dormirei tutto il giorno o per lo meno frequenterei molto felicemente il letto per ore e ore.

C'è di mezzo una buona dose di anemia che mi accompagna da anni e il clima decisamente pazzo, direi, non mi aiuta. C'è di mezzo il lavoro, con ritmi serrati e apnee prolungate e dall'altra la famiglia che non ti permette di svaccarti sul divano come una volta.

Insomma, prendere un aereo e fuggire lontano. Ma avendo una certa idiosincrasia di stare coi piedi così per aria? E come si può lasciare la famiglia? E come si può lasciare il lavoro? Beh si questo in effetti si potrebbe. Ma dovunque le catene tirano.

E la stanchezza aumente. Ormai direi cronica. UFF! :-(

Commenti

  1. nn sottovalutare le doti catartiche del pisolino. Fregatene del posto (in metro,in coda al supermercato), della gente (i colleghi, gli amici), delle buone maniere (e che vuoi che sia x una rinfatina) e appisolati quei 5 minuti. Giusto 5
    Vedrai che un po' ristora. Anche + di un po' :-)

    RispondiElimina
  2. Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the TV Digital, I hope you enjoy. The address is http://tv-digital-brasil.blogspot.com. A hug.

    RispondiElimina
  3. E si Palbi hai ragione, bisognerebbe farlo...ma mi ci vedi con la testa appoggiata al carrello si un supermercato? noooooo! :-(

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Malattie autoimmuni: la Tiroidite di Hashimoto ha un rischio di 5 volte superiore, di sviluppare una seconda malattia autoimmune

30 anni di gift: e Facebook li inserisce nei commenti