Non importa. No, non importa.


La cosa che più di tutte che mi risulta strana in questo periodo è il "non importa". Non importa praticamente quasi nulla. Ok, da una parte fantastico, meno mille cinquento problemi in merito all'esistenza, dall'altra un devasto di donna.

Perchè se tutto non importa, cosa importa nella vita?

Non sono incinta, no. Eppure ho degli sbalzi umorali da far invidia a una mamma al 5° mese di gravidanza. Un secondo rido e cinque minuti dopo per una frase detta male ho un magone che manco Candy Candy sfigatissima aveva nei periodi più cupi.

Ecco ora è proprio quel caso. In un istante ho il mondo addosso, ma no, "non importa". Non importa. Non importa. Già, non importa. E mi lascio andare agli eventi, così come sono, perchè tanto no, non importa.
E' che alla fine non ce la fai mica molto. Perchè si, hai imparato a scegliere, si hai imparato a rispettare, si ti sei abituata a ingoiare merda, a essere massacrata e a rialzarti, si hai imparato a stare lontana, si hai, hai e hai... ma quando la ruota torna a fermarsi alla lettera giusta?

Quando, dopo aver ascoltato ogni santo giorno qualcuno in difficoltà anche per le cazzate più banali, dopo esserti fatta in mille per qualcuno, ma Dio Santo (per chi ci crede) quando QUALCUNO ti farà notare che sei importante e magari avrà tempo anche di ascoltare te quando ne hai bisogno? O porca miseria di chiederti solo come stai, presupponendo che ti interessa la risposta? E ancora di più da chi ti conosce meglio di molte altre persone?

Tutti con i problemi. Già. E tu sei l'ultima stronza che ne sei sommersa dai problemi ma beh che ci vuole, qui il sorriso c'è sempre... chi se ne importa se stai morendo, se magari i tuoi problemi sono legati tutti a un filo conduttore non proprio idiota... chi se ne frega se tutti sarebbero già attaccati alla bottiglia nel tuo caso. Non importa. Opportunismo. Qualcuno mi ha detto che i motivi sono mille per "frequentare" una persona.

Ecco, probabilmente tutti quelli che io non capisco. Importa? No, non importa.

Già, di nuovo non importa, tanto tu sei sempre stata forte no? Tanto tu ci sei sempre stata no? Tanto tu sai dare ottimi consigli e poi perderti nella tua vita del cazzo dove non hai un supporto ma solo persone che sanno dare consigli -senza essere chiesti- di grandi ideali e poi girano la faccia e compiono esattamente le stesse tue stronzate se non peggio. Ma no, non importa, lasciamoli parlare. E tu a essere sempre la spalla o il supporto di tutti.

Di chi ami, di chi ti sta inevitabilmente sul cazzo, di chi ti è, forse, amico. Ad ascoltare cose che non vuoi sapere, che non ti interessano o semplicemente ti uccidono, ma no, non importa.

E sei li a dare il cuore a qualcuno che te lo calpesta allegramente perchè tanto anche li, alla fine è solo colpa tua che glielo dai. Mai una parola carina, mai un tvb così per sbaglio passato via, mai una scelta di metterti prima di tutti, anzi se possibile, dal numero uno passi irrimediabilmente in due secondi al numero 100. E con sorrisino allegato. Che sia maschio o femmina poco importa. Anzi, non importa.

No, non importa, tanto sei sempre tu cretina a credere che di fronte ci sia qualcuno che la pensa come te sul valore dei legami, che ci sia qualcuno che ci sarà come ci sei stata tu tra mille casini, mille giri, mille autostop per raggiungere la meta nel momento del bisogno. Si, degli altri. Che valorizzerà il tuo cazzo di lavoro fatto sul gruppo sempre, irrinunciabilmente, sia nella vita che nel lavoro. Che si accorgerà di quanto valgo.

Ma cosa importa quanto valgo? No, non importa. Come tutto il resto. Non importa lui, lei, loro. Che poi alla fine, probabilmente non importo io. Va bene così, ma anche no. Avrei dovuto essere altrove ora. Avrei dovuto essere altrove un giorno fa, due giorni fa, un anno fa. Avrei dovuto essere altrove rispetto a chi mi ha ucciso, che mi sta uccidendo, che mi ucciderà. Rispetto a chi mi ha venduto falsi sorrisi, che me li vende e me li venderà.

No, non importa. O forse si. Tutto si rapporta in una cosa. Che è troppo mia, solo mia. Ecco. Già questo.

Vabbè, questo si che proprio non importa.

Commenti

Post popolari in questo blog

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Malattie autoimmuni: la Tiroidite di Hashimoto ha un rischio di 5 volte superiore, di sviluppare una seconda malattia autoimmune

30 anni di gift: e Facebook li inserisce nei commenti