14 novembre 2010

Io credevo che tu fossi diverso


Io credevo che tu fossi diverso 
e che magari la provassi quell’angoscia 
che certe volte ti traversava il volto 
e minacciava di esplodere, 
e invece tu ti paravi il culo. 
Come ogni altro povero stronzo mortale. 
-Sarah Kane-

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

J-Ax & Fedez - La finale. (Ma infondo è solo un nuovo inizio)

San Siro resta sempre San Siro soprattutto quando si tratta di concerti. Per non parlare di quelli estivi. 79.500 presenze sono sicura...