Il Bacio


Stavo cercando uno sfondo per Beemood e mi è venuto in mente uno, se non, il mio quadro preferito. Il Bacio di Hayez. Memore dei miei trascorsi al liceo artistico, l'ho riscoperto con piacere e tutto sommato ho voglia di tornare alla Pinacoteca di Brera per rivederlo. Adoro questo dipinto, è amore allo stato puro. Quell'amore passionale, rubato, immenso ma non volgare.

E poco importa se si voleva certificare con questo sensuale bacio l'alleanza tra Francia e Italia. Chi ha mai recepito questo da una tela di tale intensità? Tutto passa in secondo piano, dai colori degli abiti, ai visi, celati dietro a quel gesto così forte da esprimere al massimo il senso dell'amore "pieno".

È una di quelle rappresentazioni che ti entrano nel cuore fin da ragazza, che cresce di intensità emotiva a mano a mano che gli anni passano e anche l'amore si trasforma con te. Meglio del Bacio di Klimt a mio parere personale, dove trovo una certa freddezza non fosse per altro che le linee così poco pulite come quelle di Hayez che rappresentano pienamente la realtà, come tipico dell'era Romantica. Ma io sono di parte, adoro i Romantici e gli Impressionisti.

Come non lasciarsi trasportare da queste pennellate così piene di enfasi?

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Malattie autoimmuni: la Tiroidite di Hashimoto ha un rischio di 5 volte superiore, di sviluppare una seconda malattia autoimmune

30 anni di gift: e Facebook li inserisce nei commenti