L'era del cambiamento

Non so come, sono un po' di giorni che mi frulla in mente una strana considerazione sul cambio attuale di vita. Prendendo spunto da uno dei luoghi di casa, dove solitamente diciamocela tutta, è la stanza in cui uno, generalmente, si riposa di più e può fare un attimo di cavoli suoi in santissima pace: il bagno.

Ebbene si, io nel bagno ho pure e credo da sempre, dei portariviste. Anzi dirò di più, li ho in entrambi in bagni e da sempre l'andare in bagno, è stato il momento in cui uno potevo leggere tranquillamente il giornale di gossip o il corriere o il libro di cui mancava solo un pezzo per essere terminato.  Insomma era l'attimo in cui si incrementava realmente la vendita dei giornali e della lettura, qualsiasi essa fosse.

Da un po' di tempo a questa parte, due variabili in casa: la rete wifi e l'iphone. Ebbene si... ecco il perchè finalmente delle crisi in edicola... se prima sfogliare la carta e leggere anche cazzate era il miglior passatempo del cesso... beh... ora ci vado con il portatile o l'iphone per essere in rete. E cosi leggo online.... beh oddio leggo...

Mi connetto a fb, magari due chiacchiere e per ultimo si, è vero, leggo qualche cosa qui e là. Sta di fatto che ha volte mi manca quel tipo di lettura, ma è l'occupare il tempo a fare qualcosa che ti serve o a cazzeggiare nel modo migliore che mi porta a questo. 

E partendo da una seduta di gabinetto, ho capito che i tempi, sono proprio cambiati. 



Commenti

Post popolari in questo blog

Charlie finalmente morirà (e no, non è stato anche figlio tuo): quando il silenzio non c'è

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Cosa colpisce la tiroide? Ecco gli organi bersagliati quando non funziona bene