Stasera gira bene...

Non ho nulla in particolare per cui essere felice, anzi tutto sommato vivo un po' in un circo in qs momento, ma stasera, stasera sono di buon umore.

E' una di quelle sere in cui basta vedere una stella in cielo più luminosa o scorgere la luna dietro le nubi per sorridere.

Quelle sere in cui ti guardi intorno e vedi il lato positivo della vita. Ti accorgi di quello che hai, che è tanto, anzi tantissimo. E chissenefrega delle stupidate.

Quelle sere in cui un motivetto ti fa ballare deliziosamente abbracciata ai tuoi sogni.

Quelle sere in cui ripensi alle persone che respiri durante il giorno e vedi un pezzetto di mare in ognuna di loro...un mare calmo, di quelli che ti danno serenità nonostante l'immensità che non conosci.

Quelle sere in cui anche se il lavoro ti fa sempre borbottare, ti accorgi di quante cose sai, di quante ne hai imparate, di quanta strada hai fatto soprattutto per te stessa e di quanta ancora ne potrai fare senza fermarti davanti agli allarmismi.

Quelle sere in cui ti vuoi bene. In cui ti volti a guardare indietro e non vedi il baratro, anzi...vedi tutti i mattoni che hai appoggiato per costruire la tua vita anche se non sempre è stata facile.

Quelle sere in cui ti senti un po' più matura, sia nell'anima che nella mente; in cui ti senti fortunata di avere la tua vita, in cui non ti senti un fallimento, in cui capisci che tornare a casa e avere una famiglia, è la cosa più sensazionale del mondo.

Quelle sere in cui ti accorgi che di cazzate ne hai fatte tante, ma che hai ancora la forza e la voglia di recuperare chiedendo scusa con il cuore e tentando davvero di non ricadere nel circolo vizioso dell'essere nel giusto solo tu.

Quelle sere in cui hai voglia di ringraziare anche chi ti ha fatto piangere o ti ha ripresa duramente perchè ti ha messo di fronte a te stessa più di una volta, con pazienza e voglia di farti crescere anche sbagliando i metodi, ma continuando a investire senza sapere di avere un riscontro positivo.

Quelle sere in cui ringrazi Dio di avere degli amici veri, che ti sopportano e ti appoggiano ogni santo giorno.

Quelle sere in cui apri la porta e la prima cosa che senti è "mamma" seguita da un grande abbraccio e un sorriso che mai nessun grande amore saprà darti con così tanta semplicità da riempirti la vita.

Quelle sere in cui Elena, tutto sommato, mi sembra che qualcosa di buono lo abbia fatto. E soprattutto che sia capace di farlo ancora.

Commenti

Post popolari in questo blog

Charlie finalmente morirà (e no, non è stato anche figlio tuo): quando il silenzio non c'è

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Cosa colpisce la tiroide? Ecco gli organi bersagliati quando non funziona bene