La gravidanza: tutto quello che dovete sapere (e che ai miei tempi non c'era)



Cercando notizie in rete mi sono imbattuta in questo speciale di Altro Consumo fatto benissimo, per le future mamma.

Ne avessi avuto io uno così ormai più di dieci anni fa, da seguire, ne sarei stata decisamente felice.

Ecco i punti principali se volete avere una visione chiara.
Informazioni generali sulla gravidanza


La gravidanza e il parto sono momenti cruciali nella vita di ogni famiglia, soprattutto se i genitori stanno affrontando la loro prima esperienza come mamma o papà. I dubbi e le domande sono molteplici e, proprio per questo, l’informazione e l’orientamento sono alcune delle attività più importanti che il Servizio sanitario nazionale fornisce ai cittadini. Le coppie che desiderano avere un figlio possono rivolgersi al proprio medico di base, a una ginecologa o a un Consultorio per avere informazioni su ogni aspetto del concepimento e della gravidanza, così come sui procedimenti a oggi disponibili di Procreazione Medicalmente Assistita.
A questo riguardo, il Ministero della salute ha creato un portale informativo dedicato alla salute della donna, con sezioni e approfondimenti dedicate in modo specifico alla salute preconcezionale, alla gravidanza, al parto e all’allattamento. L’assistenza non si limita di certo alla sola informazione: alle donne è offerta la possibilità di eseguire visite ed esami gratuiti in fase preconcezionale (al fine di evitare che si verifichino condizioni rischiose per il feto e per la mamma), durante tutta la gravidanza (per monitorare le condizioni della madre e del bambino) e nel periodo del puerperio (per ciò che concerne l’allattamento ed i diritti riconosciuti e garantiti per mamme e papà). 

I corsi di accompagnamento alla nascita
  • accompagnare la coppia in un percorso di conoscenza della fisiologia della gravidanza, del parto e dell’allattamento;
  • fornire tecniche adeguate per controllare la paura e il dolore durante il travaglio, offrendo tutto il supporto necessario a vivere con serenità questo delicato momento della vita della donna e della coppia;
  • favorire l’attaccamento precoce mamma-bambino, nonché incoraggiare un’armonica relazione della coppia a fronte della gravidanza.

I corsi di accompagnamento alla nascita e il training prenatale rappresentano due importantimomenti di sostegno della donna/coppia che si appresta a ridisegnare la propria relazione affettiva e il nuovo ruolo genitoriale. I corsi sono aperti alle madri e ai padri.
Gli obiettivi dei corsi sono i seguenti:
Il Consultorio Familiare, data l’interdisciplinarietà dell’equipe presente, attiva incontri rivolti alle coppie in attesa di un figlio con modalità che consentano l’interazione tra i partecipanti e i conduttori dei corsi, permettendo il confronto e lo scambio di informazioni sull’esperienza dell’attesa, del parto e il post-parto (metodo attivo-esperienziale).
Per avere informazioni riguardanti l’offerta dei corsi della propria azienda sanitaria territoriale, è possibile informarsi presso i consultori presenti sul territorio rintracciabili grazie a questa pagina del Ministero della Salute. Qualora non rientrasse nell'offerta di zona, consultare il proprio medico di base o il ginecologo che sta seguendo la gravidanza.

Prosegue con:

Tutti gli esami per controllare la salute del bambino

Commenti

Post popolari in questo blog

Charlie finalmente morirà (e no, non è stato anche figlio tuo): quando il silenzio non c'è

Lettera di Hashimoto (non siete psicopatiche e basta)

Malattie autoimmuni: la Tiroidite di Hashimoto ha un rischio di 5 volte superiore, di sviluppare una seconda malattia autoimmune